Fai da Te

Come Fissare il Battiscopa

Il battiscopa, in un’abitazione è un elemento fondamentale di protezione e di decorazione delle pareti. Questo, infatti, permette di non battere con i piedi contro il muro, ma allo stesso tempo, con i suoi colori e modelli, li abbellisce. Con questa guida potrai imparare a fissarlo in modi diversi.

Occorrente
Martello
Tasselli e viti
Mastice apposito
Chiodini d’acciaio

Il tipo di fissaggio che dovrai eseguire, dipende principalmente da ciò che c’è dietro il vecchio battiscopa. Se si tratta di un battiscopa relativamente recente, l’intonaco arriverà fino al pavimento e il battiscopa dovrai semplicemente inchiodarlo sopra. Quindi inchioda il nuovo segmento nello stesso modo con chiodi d’acciaio sufficientemente lunghi da passare attraverso l’intonaco e arrivare alla muratura.

Se per qualche motivo i chiodi non dovessero tenere, dovrai impiegare tasselli e viti. A questo punto, un altro sistema molto pratico, per fissare il battiscopa alla parete, consiste nell’impiegare un mastice apposito e il suo impiego è estremamente facile. Quindi, sul retro dell’assicella da applicare, dovrai depositare alcuni punti di mastice per mezzo della spatola o direttamente con il foro erogatore, se dovessi usare un mastice in tubetto.

A questo punto, dovrai posizionare il battiscopa e premilo in modo che l’adesivo si spanda negli anfratti del muro retrostante. Una volta che avrai eseguito questa operazione, lascia asciugare il battiscopa per circa ventiquattro o quarantotto ore. Una volta asciutto avrai un risultato ottimo soprattutto dal punto di vista della resistenza.

Back To Top